A.C. Sanbonifacese Presenta

L'Aspire Academy sbanca il "Ferroli"

Juventus-Aspire Academy: 0-2 - domenica 1 maggio 2011

L'Aspire Academy sbanca il

JUVENTUS-ASPIRE ACADEMY: 0-2

JUVENTUS : Vannucchi (Leone), Bertelli (Tufano), Cifarelli, Vitale, Mannai, Somma, Castelletto, De Crescenzo (Ceria), Porto (Gerbaudo), Ponsat, (Tufi) Decello (Pistone)
Allenatore: Dalla Morte Ivano

ASPIRE ACADEMY Qatar: Serigne Mor Mbaye, Hassan Awe Bala, Alma Abbo Wakili, Solomon Ime Udo, Souleymane Kone, Ibrahim Diallo, Oshie Paul Asu (Davy Fabrice Akama), Stephen Babaloba (Abdoulaye Sanogo), Oumarou Kaina (Malcom Frago), Hisham Abdallah Said, Franck Cedric.
Allenatore: Simon Jennings

Arbitro: Marco Dal Borgo
Assistenti: Paolo Zanini, Samuel Vinco
Reti: Oumarou Kaina 5’ I tempo (Aspire) – Stephen Babaloba 10’ II tempo
Ammoniti: Ponsat, Ceria (Juventus)
Risultato: 0 – 2
Spettatori: 1.400

En plein! Fa bottino pieno, l’Aspire Academy. Cinque partite, cinque vittorie, un pokerissimo condito da goal e spettacolo. “Impressionanti”, è questo l’aggettivo che va per la maggiore tra le tribune del “Tizian”, superiori in tutto, gli uomini di Jennings. Tecnica sopraffina, gioco corale, velocità e concretezza, sono queste le armi dell’undici emirato, doti che hanno permesso alla formazione biancoceleste di sbancare letteralmente il “Trofeo Ferroli” e di fare incetta di premi individuali. La finalissima, disputata tra Juventus e Aspire Academy in un “Tizian” gremito di spettatori, ha visto la formazione araba prevalere sui ragazzi di Della Morte grazie alle marcature di Babalula e Hisham. La partita vive sui binari di un equilibrio tattico pressoché assoluto, con due squadre impostate al gioco che hanno tentato di offendere tramite rapidi fraseggi e azioni di aggiramento. Leggermente superiore la formazione araba, capace di impensierire più volte Vannucchi e soci con le incursioni dei funambolici Oshie e Babalula, la Juventus, oltre ad un notevole possesso palla, non è riuscita a far breccia tra le maglie della difesa biancoceleste. I goal arrivano nei primi minuti di entrambe le frazioni: in vantaggio perviene al 5' con Oumarou, bravo a pennellare in rete un preciso fendente dai sedici metri, la Juve sbaglia una ghiotta occasione e l’Aspire bissa le marcature ad inizio ripresa con il velocissimo Babalula, lesto a ribadire in rete una corta respinta di Vannucchi. Negli ultimi scampoli di partita l’undici di Della Morte prova a raddrizzare la partita, ma Babacar e compagni erigono una diga insormontabile e il risultato non cambia più, finisce 0-2.

Riccardo Perandini – addetto stampa Torneo Ferroli -

Foto Novelli www.fotostudionovelli.com